Scarpe per bambini, come scegliere

Jan 29 , 2021

Scarpe per bambini, come scegliere

Acquistare le scarpe per bambini è sempre difficile, il piedino è in fase di crescita, ha quindi bisogno di una calzatura idonea, che gli dia agio di crescere senza costrizioni, senza così condizionare la postura con tutti i problemi derivanti. Di seguito alcuni utili consigli che vi aiuteranno nella scelta corretta delle scarpe dei bambini.

Come scegliere le scarpe dei bambini. Alcuni utili consigli

La parola d’ordine di ogni scarpa, soprattutto quella destinata ai più piccoli, è comodità, la calzatura deve potersi flettere agevolmente ed essere leggera per non causare troppo sforzo. Anche l’altezza delle scarpe, spesso trascurata, deve essere tenuta sempre in considerazione, è infatti importante che la caviglia del bambino sia libera di svolgere i movimenti naturali. A seconda dell’età è anche necessario prestare altre accortezze, nello specifico entro i primi due anni di vita del bambino è consigliabile impiegare scarpe chiuse nel davanti e al tallone, zone particolarmente soggette a traumi dovuti ai primi movimenti del piccolo, con suole larghe, punta flessibile e sostegno sul tallone.

Massima cura anche ai materiali impiegati per la fabbricazione, prediligere sempre il naturale e tessuti o altri materiali traspiranti (ad esempio pelle o cotone, sia per la fodera che per la tomaia) in grado di assicurare il massimo ricircolo dell’aria al piedino. Anche l’allacciatura è importante, le scarpe devono essere chiuse con lacci o strap che assicurino la presa del piede, se non lo contengono bene è un problema.
Prima dell’acquisto è sempre bene accertarsi che la soletta si possa estrarre, cosa da poterla asciugare adeguatamente evitando la formazione di muffe e batteri causa principale delle scarpe maleodoranti.

Clicca e scopri le nostre proposte di scarpe per bambini. Dalla scarpetta per cerimonia, alla sneaker, dalle intramontabili polacchine, alle eleganti scarpette in tessuto scozzese

Scarpe per bambini. La taglia giusta per ogni piedino

Spesso nell’acquisto delle scarpe per bambino siamo portati ad acquistare un numero più grande, così da allungare il tempo di vita delle scarpe stesse, eppure è un errore, così come lo è l’acquisto di una scarpa troppo stretta; come fare quindi per misurare il piede del bimbo e acquistare una scarpa dalle misure idonee?

Innanzitutto, la misura della scarpa bambino andrebbe sempre fatta durante la seconda parte della giornata, quando il piedino ha già “faticato” qualche ora e risulta leggermente più gonfio, in aggiunta, la prova della scarpa deve essere sempre fatta sia con il piede destro, sia con quello sinistro, la grandezza del piede potrebbe infatti essere leggermente diversa.

Far calzare la scarpa, quindi far aderire bene il tallone alla parte posteriore della calzatura e accertarsi che la punta delle dita del piede abbiano il giusto agio per distendersi, basta premere con il pollice sulla parte anteriore della scarpa e verificare che vi sia almeno 1 centimetro di vuoto; tenere sempre presente che il piede del bambino cresce mediamente di 3 millimetri al mese.

Per individuare la taglia giusta esistono apposite tabelle che, a seconda della lunghezza del piede suggeriscono la taglia più appropriata (leggi più in basso).

La misura del piede può essere fatta facendo posizionare il bambino in posizione eretta a piedi nudi con le dita ben distese su un foglio di carta, quindi ricalcando la forma del piedino tracciando poi una linea retta dinanzi al dito più sporgente e un’altra linea subito dietro il tallone, basterà quindi collegare le due rette con una linea retta perpendicolare che misureremo in centimetri. Dalla tabella sottostante potremo quindi facilmente risalire dai centimetri alla misura della taglia della scarpa.

Taglia della scarpa Misura in cm
16 9,7
17 10,4
18 11
19 11,5
20 12,3
21 13
22 13,7
23 14,3
24 14,9
25 15,5
26 16,2
27 16,8
28 17,4
29 18,1
30 18,7
31 19,4
32 20,1